14/10/14

Rassegna 2014-2015

Finalmente anche sul blog, la progra­mmazione del Cine­forum Seraphicum. La rassegna del 2014-2015 è decisa­mente una delle più inte­ressanti degli ultimi anni. Nella scelta dei film ci hanno aiutato i consigli degli abbo­nati, i critici cinema­tografici che colla­borano con noi, ma sopra­ttutto un anno di grande cinema. Sono diversi i film italiani della rassegna e come spesso ci richiedete, abbia­mo scelto titoli che unissero alla rifles­sione su temi di spessore anche la godi­bilità della fruizione.

Tra i film che vi propo­niamo, abbiamo riservato spazio anche a quelli di altre culture e tradi­zioni, che spesso sono le vere rivelazioni di tutta la program­mazione. Dopo alcuni anni di assenza, ripro­poniamo anche un film di anima­zione reali­zzato da un italiano, Alessandro Rak, che ha ricevuto numerosi riconoscimenti alla 70ª mostra d'arte cinematografica di Venezia. Non poteva mancare anche il film "Hannah Arendt", che nell'anno passato è stato presen­tato come grande evento nella capitale, ma visto pur­troppo da pochi. Come sempre, vicino ai grandi titoli, altre piccole perle cinematografiche che avremo il piacere di condi­videre insieme, suppor­tati al sabato, durante il dibattito, dalla presenza di ospiti d'eccezione.

"L'appetito vien mangiando" è il grande evento finale dedicato al cinema e al cibo, sulla scia dell'Expo 2015 di Milano.
Vi aspettiamo.

24/09/14

► Il Cineforum nella città di Fellini per il Festival Francescano

La stagione 2014/15 del Cineforum Seraphicum inizia con una trasferta a Rimini, città natale di Federico Fellini. Non esattamente per visitare i luoghi "felliniani" (piccolo lapsus che anticipa una delle iniziative della prossima stagione, ops!), ma per partecipare alla sesta edizione del Festival Francescano (26 -28 settembre).

Il Festival Fran­cescano è una mani­festa­zione culturale tras­versale che propone con­ferenze, spettacoli, cinema, arte, incontri, dialogo... Il tema - Liberi nella gioia -  e ognuna delle atti­vità proposte mirano a coniu­gare la sensi­bilità, crea­tività e spiri­tualità fran­cescane con l’attualità. «Tutti saranno coin­volti: gli studenti con pro­getti didat­tici mirati, le fami­glie con un intra­tte­nimento pensato apposta per loro, i giovani con gli spetta­coli musicali».

Assieme alla Pontificia Facoltà San Bonaventura, il Cineforum Seraphicum sarà pre­sente con uno stand e per far conoscere la propria storia e illustrare le attività e le inizia­tive culturali della prossima stagione. Parte­cipe­ranno atti­vamente alla manifes­tazione il vice preside della Facoltà (fra Anh Nhue Nguyen), la respon­sabile dell’Ufficio Stampa (dott.ssa Elisabetta Lo Iacono), e il direttore del Cineforum (fra Emanuele Rimoli), che avranno modo di interagire con i visi­tatori e declinare il tema dell'evento.

Per info sul Festival Francescano:
* SIR
* News Cattoliche
* PAPABOYS 3.0
* La Voce Sociale
* San Francesco Patrono d'Italia

17/09/14

► Cineforum: in mostra le tracce di un cammino

Per festeggiare i cinquant’anni di atti­vità, che ne fanno il più longevo cine­forum di Roma ancora attivo, il Cineforum Sera­phicum ha allestito una mostra perma­nente (visitabile dal 16 marzo) dal titolo “Tracce di un cammino. La storia del Cineforum in un’esposizione”. Si parte da un proiettore dei primi del ‘900, capace di spri­gionare tutto il fascino di una tecno­logia desi­derosa di creare emozioni, sino al primo proiettore utili­zzato dal fonda­tore fra Faustino Ossanna e dal quale sono passate le pelli­cole di Pier Paolo Pasolini e di Roberto Rossellini, primi ospiti del Cine­forum Sera­phicum, non solo con i loro film ma anche attra­verso la presenza in sala.


L’affasci­nante storia di questi cinquant’anni si dipana attra­verso le vecchie “pizze” di latta contenenti le pellicole, i libretti annuali ripro­dotti a grande scala e le locandine dei vecchi film proiettati. Un lungo percorso sempre animato dalla volontà di comprendere a fondo la realtà, anche attraverso il cinema, con il desiderio di ampliare le proprie cono­scenze senza pre­giudizi. Lo stesso spirito che anima il Cine­forum di oggi, diretto da fra Emanuele Rimoli, e che si arri­cchisce di questo viaggio nel passato, per assistere con una maggiore consa­pevo­lezza alle proiezioni di oggi, nel grande audi­torium recente­mente oggetto di migliorie, per ono­rare i 50 anni di atti­vità.

"Il Cineforum - come spiega fra Emanuele Rimoli - è nato dal desi­derio di utilizzare le pro­duzioni cinema­tografiche per com­prendere la realtà, racco­gliendone sfide e solle­citazioni. In fin dei conti anche la tele­visione è uno stru­mento di rappre­sentazione della realtà e questo spetta­colo non vuole creare un divario tra i due, bensì leggere l’una attra­verso l’altro. Una vera e propria inizia­tiva di promozione culturale che intendiamo rendere accessi­bile a tutti, anche alle famiglie al com­pleto".

14/05/14

► Il Seraphicum e il suo Cineforum a TG1 Dialogo
nella rubrica RAI curata dal giornalista Roberto Olla.
Sabato 10 maggio alle 8.20 le immagini e l'intervista al direttore fra Rimoli

Sabato mattina (10 maggio 2014) su Rai Uno nella rubrica Tg1 Dialogo, in onda alle ore 8.20, si parlerà del Sera­phicum. La rubrica, a cura del giorna­lista Roberto Olla e con il commento di padre Enzo Fortu­nato, raccon­terà i cinquanta anni del Cine­forum Sera­phicum e “Tracce di un cammino. La storia del Cine­forum in un’espo­sizione”, la mostra inaugurata a marzo.

Le telecamere della Rai, aggirandosi tra pizze di latta nelle quali sono con­servate ancora le vecchie pellicole, tra i libretti delle cinquanta sta­gioni, tra i vecchi proiettori e le storiche locandine dei film in cartellone, hanno raccolto la testi­monianza di fra Emanuele Rimoli, oggi direttore dello storico Cine­forum, il primo di Roma ancora in attività e sempre capace di proporre un ricco pro­gramma. Basti pensare che quest'anno, per il cinquantenario, oltre alla tradi­zionale progra­mmazione del week end ne è stata pro­posta una di film storici su Roma e una con pellicole dedicate ai bambini.

Nel corso delle riprese sono state eviden­ziate le pecu­liarità del Cine­forum cora­ggiosa­mente voluto, nel 1964, dai frati minori conven­tuali e in parti­colare dal fondatore fra Faustino Ossanna che invitò, tra i primi ospiti, Pier Paolo Pasolini e Roberto Rossellini, per proiet­tare i loro film e dare vita a stimo­lanti dibattiti. Nella rubrica si parlerà anche dello spettacolo "Andò in onda al cinema" di Edoardo Zaccagnini, messo in scena nell'audi­to­rium del Sera­phicum lo scorso 16 marzo. Un appa­ssio­nante viaggio attra­verso i sessanta anni della tele­visione pro­posti attra­verso il racconto che ne ha fatto il cinema.

02/05/14

► Ieri e oggi di Cineforum Seraphicum su RomaSette

«Scoprire nel sacro il profano e nell’apparente profano il sacro. Per questo ho voluto Pier Paolo Pasolini tra i primi protagonisti del cineforum della mia parrocchia». A parlare è padre Faustino Ossanna, 93 anni, primo sacerdote nella parrocchia dei Santi Pietro e Paolo, all’Eur, nella metà degli anni ‘60 e “creatore” di uno dei primi cineforum della città, quello del Seraphicum, che quest’anno compie 50 anni.



Nata nella parrocchia dei Santi Pietro e Paolo, l'iniziativa vide tra i suoi primi ospiti Pier Paolo Pasolini con il suo "Il Vangelo secondo Matteo". «Nei film, un punto di incontro tra chi credeva e chi no» (...). Nella stagione 2013-2014 oltre ai 22 titoli in programma, ha ideato il “Cineformiamoci”: sette proiezioni destinate ai bambini tra i 6 e gli 8 anni, oltre a un’intera rassegna dedicata alla città di Roma.   Tutto il testo su RomaSette...